Strade Bianche

E’ la “Classica del Nord più a sud d’Europa”. Perfetta definizione per la Strade Bianche che nei suoi 184 km attraverso le colline senesi, con partenza e arrivo a Siena, presentava quest’anno circa 63km di sterrato, divisi in undici settori. Un percorso ondulato, con salite non lunghe, ma esplosive.
“Una partenza subito forte e corsa tirata. Per me, la classica giornata no, purtroppo” commenta Manuele Boaro, che non è riuscito a concludere la gara e tagliare il traguardo nella scenografica Piazza del Campo, dove invece il compagno di squadra Jakob Fuglsang è andato a conquistare il secondo posto. “Congratulazioni a lui, ma davvero un peccato, perché per poco gli è sfuggita la vittoria”. Alaphilippe infatti ha avuto la meglio nel duello che si è consumato sulla rampa finale verso l’arrivo, battendo il danese in velocità negli ultimi metri.

Credits photo Niccolò Mattos Giolai